• 23 Febbraio 2014

  • Zona: mtb friuli percorsi per bici

  • Difficoltà fisica: mtb friuli percorsi per bici

  • Difficoltà tecnica: mtb friuli percorsi per bici

mtb friuli percorsi per bici

mtb friuli percorsi per bici

Percorso, indicazioni, consigli

Descrizione

L'itinerario Basiliano - Ragogna - Martignacco è uno dei tracciati più interessanti da due punti di vista: quello ciclistico e quello turistico. Per il primo, il tracciato parte dalla pianura per passare poi alla zona collinare, con una lieve salita iniziale susseguita da una serie di salite e discese, ritornando infine alla pianura con la leggera discesa che ne consegue, e la relativa possibilità di tenere un'alta velocità per diversi chilometri. Dal punto di vista turistico il tracciato attraversa vari punti d'interesse del Friuli: Rodeano, con la zona dell'alta pianura, San Daniele, con duomo, castello e musei in cima alla sua collina, Ragogna, con il castello longobardo isolato in riva al Tagliamento e il panorama a 360 gradi - dalle montagne al mare, Fagagna, con l'Oasi dei Quadris e molti edifici storici del ciquecentesco, la Strada 4 venti, in natura, come si vede nella foto numero 8.

Affrontando il percorso dal punto di vista sportivo, è un ottima occasione per iniziare la stagione. La partenza da Basiliano permette un buon riscaldamento con diversi chilometri in falso piano, fino all'arrivo al paese di Barazzetto. Oltrepassato, inizia la zona collinare, con lievi salite-discese, arrivando a San Daniele del Friuli e poi al paese San Giacomo (Ragogna), dal quale inizia la vera salita. Si sale fino in cima all'omonima collina, circa 300 m di salita, guadagnando al salire ottime viste panoramiche sulla pianura e sulla pedemontana. Scorci permettono la vista dei percorsi Vito d'Asio - Colle di San Martino, su fondo misto, e Cornino - Preone - San Francesco, su solo asfalto, posti dall'altra parte del Fiume Tagliamento. Si passa poi ad una vera e divertente discesa che porta al paese Muris.
Questa zona è splendida per i giri su asfalto, sia con bici da corsa che mountain bike. Proprio per questo viene attraversata anche dal percorso Povoletto - San Daniele - Panoramica.

Passato lo scalino iniziale, inizia la sequenza di collinette con i conseguenti, numerosi e rapidi, cambi di ritmo. Imboccata la strada regionale verso Majano si devia verso San Daniele, salendo fino alla piazza principale, dalla quale inizia il tour dei paesi verso Fagagna: Giavons, Rive d'Arcano, Pozzalis, Madrisio.

Si arriva quindi a Fagagna, con le relative tre salite che portano alla piazza di Moruzzo; qui c'è un piazzale dal quale si vede tutta la pianura friulana e una fontana per rimboccarsi d'acqua, una pausa dovuta. Si prosegue poi verso Nord arrivando alla paesaggistica Strada 4 Venti, tranquilla, sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista del traffico.
Dopo aver riposato riprende quindi la parte sportiva, con le salite dei paesi Lazzacco, Brazzacco e Santa Margherita arrivando infine al paese di Martignacco, località del tracciato misto in pianura Martignacco - Colline.

Si ritorna quindi alla pianura su strade in leggera discesa che, in una dozzina di chilometri, riportano al punto di partenza. L'itinerario ha una lunghezza di 87 km con 950 m di salita, ad ogni modo è molto importante la sequenza di piccole salite e cambi di ritmo, un buon strumento di preparazione per la stagione in mountain bike.

Barazzetto.

La strada che attraversa il paese ha il fondo ciottolato, altro che discesa sui sassi!

In arrivo a San Daniele del Friuli: una bella vista delle Prealpi Carniche.

Le montagne in vista sono esplorate dai giri Peonis - Val Tochel - Plan da l'Aghe e Alesso - Malga Cuâr.

Ragogna.

Il castello longobardo ad Ovest del monte che si scala in bici.

Dalla zona collinare, percorsa anche nel giro Povoletto - San Daniele - Panoramica.

Vista sulla pianura friulana antestante.

Duomo di San Daniele del Friuli.

In cima alla collina su cui si sviluppa la città.

Città di Fagagna.

Parte storica sopra la collina, al centro del paese.

Tratto fra Fagagna e Moruzzo.

Salite brevi da poter fare a scatto.

Strada dei Quattro Venti.

Attraversa l'alta pianura, con ottime viste sull'arco alpino a Nord.