• 8 Aprile 2018

  • Zona: mtb friuli percorsi per bici

  • Difficoltà fisica: mtb friuli percorsi per bici

  • Difficoltà tecnica: mtb friuli percorsi per bici

mtb friuli percorsi per bici

mtb friuli percorsi per bici

Percorso, indicazioni, consigli

Descrizione

Un giro strano con, per una volta, l'inizio in discesa: esso si trova nel paese di Forgaria a circa 300m sopra la pianura friulana sottostante, coperta solamente dal Monte di Ragogna.
Lo sviluppo è nelle Prealpi Carniche, addentrandosi al loro interno alzandosi di quota e aprendo ottime viste, ritornando poi al bordo settentrionale del pianoro osservandolo dall'alto lungo la discesa.
Queste caratteristiche fanno sì che diversi percorsi la esplorino, primo fra tutti il Peonis - Val Tochel, con il quale si condivide la discesa mentre con il tracciato "solo asfalto" Cornino - Preone - San Francesco si accomuna la salita. Il giro enduro Alesso - Malga Cuâr condivide la montagna, esplorandone il versante settentrionale, opposto al tracciato riportato in questa pagina. I dintorni invece sono percorsi dai tragitti misti Vito d'Asio - Colle di San Martino e Colloredo di Montealbano - Ragogna oltre a quelli su asfalto Gemona del Friuli - Lago di Cavazzo e Povoletto - San Daniele del Friuli.

Dalla Piazza del Municipio di Forgaria si scende subito lungo asfalto fino al bordo del Torrente Arzino tramite rapidi tornanti, oltrepassandolo tramite ponte e risalendo al paese di Casiacco. Passato questo inizia la prima serie di tornanti del giro, non molto ripidi come pendenza ma che con poche curve fanno guadagnare quasi 200m di quota.
Superata una falesia sulla sinistra la larga e poco trafficata statale svolta verso Nord entrando nello stretto vallone del Torrente Arzino, il quale viene osservato dall'alto per tutto li sviluppo. Inizialmente il leggera discesa, dopo una serie di corte gallerie e ponti sospesi sullo spettavolare canalone inizia una tranquilla salita.
Oltre una strettoia e due piccoli ponti il tracciato svolta a destra lungo una strada secondaria diretta alla località Zopiet, difficilmente percorsa da automobili e con pendenze medie, medio-basse.
Uno rettilineo nei prati con vista sulle vallate sottostanti segna l'arrivo alla Val Tochel, punto di massima quota, 894m. Un asfalto (Aprile 2018 chiuso al traffico per piccolo slittamento) inizia la discesa verso il Cuel di Forchia, il quale non viene raggiunto deviando poco prima lungo uno sterrato a destra. Una veloce discesa su larga e ben mantenuta mulattiera conduce all'interno del bosco alla strada asfaltata che termina la discesa al paese di Peonis. Entrambe le strade, la sterrata prima e l'asfalto poi, sono semplici e permettono viste sul greto del Fiume Tagliamento, la pianura friulana e diversi colli, oltre ai Monti Cuarnan e Chiampon.

Si è quindi sulla strada Bottecchia; larga e con lievi salite e discese, veramente buona per una tirata fino al Lago di Cornino. Spettacolare bacino con l'acqua veramente pura e trasparente, una pausa è davvero obbligatoria.
Si scende dal paese di Cornino per risalire poi al paese di Forgaria, termine del giro.

Il percorso Forgaria - Val Tochel è quasi completamente su strade asfaltate poco trafficate con discesa lungo mulattiera. Offre ottimi panorami sulle montagne come anche la pianura e il greto del Tagliamento. Il tracciato non contiene tratti tecnici, il suo sviluppo e le basse quote lo rendono percorribile quasi tutto l'anno.
L'itinerario ha uno sviluppo di 45km di lunghezza ed un dislivello positivo di 950m.
MTB Friuli ringrazia Flavio, Marco, Emidio e Giuseppe per la partecipazione.

Salita da Casiacco ad Anduins.

Pendenza media e riscaldamento già fatto.

Lungo la Val d'Arzino.

Leggere salite e discese sopra il vallone attraverso piccole gallerie.

Il canyon del Torrente Arzino.

Costeggiato e scavalcato tramite ponti diverse volte lungo tutto lo sviluppo.

Salita su strada secondaria agli Stavoli Zopiet e Val Tochel.

Quasi mai trafficata offre ottime viste panoramiche.

Pianoro di arrivo alla Val Tochel.

Termine della prima salita e inizio della discesa verso Peonis.

Bivio a destra con discesa su sterrato.

Tutto lungo larga e semplice mulattiera.

Vista dalla valle fra i Monti Cuâr e Prat.

Lungo la discesa ma una pausa vale la pena!

Vista della mulattiera della discesa.

Fondo uniforme e compatto.

Strada Bottecchia accanto al Fiume Tagliamento.

Piccole salite e discesa, buona per un passo da "bici da strada".

Riserva Naturale Regionale del Lago di Cornino.

Particolare per la trasparenza delle acque di colore verde-azzurro.