• 22 Settembre 2013

  • Zona: mtb friuli percorsi per bici

  • Difficoltà fisica: mtb friuli percorsi per bici

  • Difficoltà tecnica: mtb friuli percorsi per bici

mtb friuli percorsi per bici

mtb friuli percorsi per bici

Percorso, indicazioni, consigli

Descrizione

Il tracciato percorre due vallate, l'Avanza e la Fleons, presentando bellissime visuali, come le cime Navastolt, Avanza e Lastroni, le viste del Monte Peralba, l'inizio delle Dolomiti, ed il gruppo Fleons. Tempo fa, queste sono state zone di guerra e pastorizia, come si può vedere anche oggi. Una caratteristica molto interessante durante la salita al Passo Sesis è la presenza di tantissime marmotte, abituate alla presenza degli alpinisti.
L'area occidentale delle Alpi Carniche è un passaggio alle Dolomiti: le cime alzano la loro quota, diventando più rocciose e spiccando sull'arco alpino. Esempio di questo è il due giorni Sappada - Laghi d'Olbe e le meravigliose uscite Frassenetto - Casera Monte dei Buoi - Monte Volaia, Collina - Rifugio Marinelli - Givigliana e Forni Avoltri - Malga Tuglia. Traversata di queste montagne viene effettuata alla fine della tappa n.6 e all'inizio della tappa n.7 del ConTOUR FVG.

La partenza è dal parcheggio in prossimità della sede della Goccia di Carnia. Si prende una strada sterrata che percorre tutta la vallata Avanza per portare, infine, alla Malga Casa Vecchia e poi al Rifugio Sorgenti del Piave. La strada ha un fondo di buona qualità, è ben tenuta ed è situata all'interno di un bel bosco.

A circa metà vallata c'è un bivio: le indicazioni mandano a sinistra, il percorso per navigatore (variante) invece gira a destra, imboccando la strada che porta alla Malga Avanza di Sopra. La salita verso la malga ha una pendenza elevata. Raggiunta la malga, si può godere di una bellissima visuale del Monte Navaiust e delle vallate adiacenti. Si passa poi alla discesa, il fondo è compatto, la strada presenta molti tratti rettilinei: molto divertente.

La strada verso la Casera Casa Vecchia ha un fondo con sassi fino al raggiungimento della strada asfaltata, a poche centinaia di metri dal Rifugio Sorgenti del Piave; la strada non presenta difficoltà tecniche né fisica, dovute a forte pendenza ecc. L'unico accorgimento è quello di evitare questo tracciato poco dopo le precipitazioni: il tratto su fondo con sassi sarebbe quasi impraticabile.

Percorsa tutta la vallata Avanza, ci si raccorda con la strada asfaltata che porta ad un parcheggio, dal quale parte la strata bianca che conduce fino al Rifugio Calvi. La salita è inizialmente tranquilla, fino al raggiungimento dell'antica cava: a tal punto la pendenza aumenta e il fondo è cementato, con la ghiaia sovrastante il percorrimento in bici è difficile.

Procedendo, si passa a lato del Rifugio Calvi e salendo al Passo Sesis (a piedi) ma godendo delle viste sul Monte Peralba, Monte Chiadenis ed i Monti Lastroni. Il sentiero è largo, ma il fondo è sconnesso e difficilmente percorribile in mtb. Tuttavia, il passo è raggiungibile in meno di mezz'ora, senza problemi.

Dal passo inizia la discesa, il sentiero non è esposto e non ha forte pendenza; la difficoltà assegnata al percorso è dovuta al fondo, con molte rocce e incanalamenti: richiede una certa esperienza. Raggiunta la Malga Fleons di Sopra il sentiero diventa strada sterrata che, procedendo, aumenta di qualità e conseguente velocità, fino al raggiungimento delle cave, fine della discesa.

In poche centinaia di metri viene raggiunto il parcheggio di partenza. La zona è piena di sorgenti e rivoli, ma anche di turisti: i periodi consigliati sono la primavera e l'autunno. Lunghezza del tracciato: 21km, salita di 1750m.

Il tratto di salita verso la Malga Avanza di Sopra.

La pendenza è alta, il tratto può essere evitato.

Panorama dalla Malga Avanza di Sopra.

Nelle vicinanze della malga c'è anche una miniera storica visitabile.

Il tratto di strada nella Val Avanza verso la Casera Casa Vecchia.

Il fondo di tutto questo tratto è in sassi.

Al termine della strada della Val Avanza.

Nella foto il Monte Lastroni.

Attacco della salita verso il Rifugio Calvi e il Passo Sesis.

A destra il Rifugio Calvi.

Foto della strada di salita al Rifugio Calvi.

Il tratto peggiore è a destra, nei pressi della antica cava.

Inizio della salita - a piedi - verso il Passo Sesis.

Il fondo presenta molta ghiaia, molto difficile da percorrere in mtb.

Panorama della discesa dal Passo Sesis.

Il sentiero non è esposto o ripido, ma presenta un fondo che richiede un po' di esperienza tecnica.

Il tratto di discesa dopo la sorgente della Goccia di Carnia.

La rete sul lato destro (nella foto) è dovuta alla presenza di un grande canalone, nel quale è presente sul fondo, una grande cascata, visibile dall'alto dalla strada.