• 14 Agosto 2015

  • Zona: mtb friuli percorsi per bici

  • Difficoltà fisica: mtb friuli percorsi per bici

  • Difficoltà tecnica: mtb friuli percorsi per bici

mtb friuli percorsi per bici

mtb friuli percorsi per bici

Percorso, indicazioni, consigli

Descrizione

La zona di Sauris (Zahre in dialetto germanico) possiede un passato storico che risale al XIII secolo, basato su popolazione proveniente dal territorio tedesco; i paesi sono situati in posizioni impervie ed ad alta quota. Le strade quindi salgono su versanti scoscesi, guadagnando presto quota ma anche visuale sulle montagne circostanti, tra cui il Monte Tinisa, Monte Bivera, Monte Brentoni, Terza Grande, Clap Grant, Creta Forata.
Esempio memorabile di questo è il percorso due giorni invernale Lateis - Monte Forchia, dalla quale cima il panorama copre il completo arco alpino friulano. Questa può anche essere raggiunta dall'uscita di una singola giornata, misto sterrato-asfalto-sentiero, Ovaro - Casera Foschia - Prato Carnico.

La partenza è dal centro di Sauris di Sotto, iniziando subito con una salita in direzione del Rifugio Eimblat de Ribn. La pendenza aumenta ed il fondo della strada è in asfalto o cemento. Dopo alcune centinaia di metri si svolta a sinistra, proseguendo la salita verso il paese di Sauris di Sopra. Un paio di ripidi tornanti e poi un traverso che costeggia alcuni stavoli, aprendo la visuale sulla vallata a Sud, con il Lago di Sauris ed i monti Tinisa e Bivera. Una veloce discesa porta alla strada asfaltata all'inizio di Sauris di Sopra.
Entrati in paese si svolta a destra seguendo le indicazioni per la Sella Festons: la strada ha fondo asfaltato ma è chiusa al traffico, quasi completamente all'interno del bosco. La caratteristica principale e memorabile è la pendenza: in circa 2.5 km si sale da 1400 a 1860 mslm, con una pendenza media e costante del 18.5%.
All'uscita dal bosco si passa allo sterrato ed alla diminuzione della pendenza, arrivando velocemente alla Sella Festons. Qui si apre la panoramica anche verso Nord, sulla Val Pesarina ed alle splendide cime che la sovrastano.
Più di metà del dislivello in salita è stato fatto, si scende quindi sul versante Nord del Monte Morganlaite, a fianco del Lago Festons e dell'omonima casera. Salita e nuovamente discesa verso la Casera Melìns, tutto su strada sterrata con qualche tratto con fondo cementato a causa della notevole pendenza.

Ricomincia ancora la salita con pendenze simili a quanto visto precedentemente, salendo fino a quota 1880 m, oltrepassando una forcella e scendendo quindi alla Casera Vinadia Grande. Lì si svolta a destra, prendendo la strada sterrata che conduce alla Forcella Pièltinis, in questo caso la pendenza è moderata.
Raggiunta la forcella (1881 m) si gode del panorama, pronti per la vera discesa che fa scendere fino a quota 1350 m. Prima sterrato e poi fondo asfaltato ma chiuso al traffico fino a quota 1490 m, sotto la Casera Gerona. Allo svincolo si prosegue la discesa sull'asfalto, aperto ora alle vetture. Poco dopo l'attraversamento del Torrente Pièltinis si svolta a destra, iniziando una salita su sentiero: ritorno verso il punto di partenza. Inizialmente con pendenza sostenuta che si abbassa poi, all'aumentare della qualità del fondo. Ci si congiunge quindi con lo sterrato, costeggiando gli Stavoli Lucchini e giungendo in prossimità del Rifugio Eimblat de Ribn. All'incrocio si prosegue dritti, con un misto di salita - discesa che riporta alla strada percorsa all'inizio e quindi a Sauris di Sotto.

Tranne alcuni piccoli tratti il tracciato è quasi tutto su strade chiuse al traffico. Il loro fondo è spesso asfaltato a causa della forte pendenza: la difficoltà del percorso è quasi tutta fisica. La lunghezza totale del tracciato è di 23 km con 1200 m di salita.
MTBfriuli ringrazia Andrea per la partecipazione al giro.

Tratto della congiunzione fra Sauris di Sotto e di Sopra.

Inizialmente con alte pendenze per poi spianare.

Stavolo Hozach con a sinistra il paese di Sauris di Sopra ed il Monte Bivera sullo sfondo.

Parte della salita fra Sauris di Sopra e la Sella Festons.

Principalmente su asfalto, chiusa al traffico, con pendenza del 18.5%.

Arrivo alla Sella Festons.

Monte Morganlaite sulla destra.

Dalla Sella Festons.

Casera Festons e Clap Grant sullo sfondo.

Salita verso la Casera Malìns.

Panorama sul gruppo del Clap Grant.

Si nota il Rifugio De Gasperi.

Alla forcella fra la Casera Mèlins e la Casera Vinadia Grande.

Dalla Casera Vinadia Grande verso la Forcella Pièltinis.

Tutto su sterrato con pendenza moderata.

Panorama sulla conca della Casera Vinadia Grande.

Sullo sfondo il Clap Grant e la Creta Forata.

Il tratto di sentiero nella fase di ritorno.

Sterrato nel versante Sud della Costalta, fra i Monti Hoache Lanar e Rinderperk.